Laggiù mi sono venute quelle bizzarre idee di uccelli, pesci, cieli, acque" (M.C.Escher)

 

Luciano de Rosa Laderchi

Sindaco di Atrani: “L’edizione della passata stagione di “Stelle divine” si è segnalata come iniziativa di sicura presa nella propria azione di promuovere Cultura, strumento unico nella sua potenzialità per abbattere i muri della diffidenza e dell'intolleranza, e per costruire ponti di solidarietà. Nel riproporla anche per i mesi a venire si intende rafforzare la strategia di questa Amministrazione nel puntare, con decisione, alla destagionalizzazione dei flussi turistici. E per realizzare un così ambizioso obiettivo abbiamo pertanto puntato a coinvolgere “attori” del territorio costiero, certi che la capacità, la professionalità, le esperienze maturate nei propri campi d’azione, sapranno rendere più forte, più efficace, più accattivante “Stelle divine” 2018/2019”.

Alfonso Bottone

Direttore artistico: “Come le precedenti, anche questa edizione del Festival del Mediterraneo ad Atrani punta al dialogo tra i popoli che si affacciano sulle sponde di questo grande mare, attraverso le forme dell’Arte, che è per questo lingua universale. E, accanto all’appuntamento, ormai “storico”, della “Calata della Stella”, si muoveranno eventi, dal respiro nazionale ed internazionale, di teatro, cinema, musica, letteratura, arte ceramica, enogastronomia, legati tra loro da un filo sottile che vuole non solo raccontare l’identità culturale di una “terra”, ma anche esserne generatore di sviluppo economico”.


Progetto cofinanziato con i fondi a valere sul programma operativo complementare (POC Campania 2014/2020