Maestro Manuel Cargaleiro

Manuel Cargaleiro nasce il 16 marzo del 1927 in Portogallo, nella Provincia di Castelo Branco, più precisamente a Chão das Servas, Vila Velha de Ròdão.

Inizia molto presto a lavorare con la ceramica e a dipingere.

Nel 1957 decide di trasferirsi in Francia, dove riceve numerose committenze pubbliche da parte del Ministero della Cultura della Repubblica Francese a partire dagli anni Settanta, tra cui l’installazione (1995) per la stazione Champs-Elysées Clemenceau della Metropolitana di Parigi.

Continua tuttavia a mantenere un legame molto forte con la sua patria: già nel 1983 aveva realizzato a Lisbona degli azulejos per la facciata dell’istituto Franco-Portoghese e nel 1987 per la stazione Colègio Militar-Luz. Insignito della doppia nomina a Commendatore di Sant’lago da Espada da parte del Presidente della Repubblica del Portogallo (1982) e a Officier des Arts e des Lettres da parte del Governo Francese (1984).

Nel 1990 istituisce a Lisbona la Fondazione Manuel Calgaleiro, il cui progetto edilizio è firmato da Alvaro Siza. Il Museo intitolato al suo nome viene inaugurato nel 2005 a Castelo Branco (P) dove ha sede tuttora, sempre più affermandosi come un centro di promozione culturale.

La sua frequentazione dell’Italia inizia nel 1999, quando vince il Premio Internazionale “Viaggio attraverso la Ceramica” a Vietri sul mare.

L’artista portoghese rimane estremamente affascinato dal fervore artistico di quel territorio, tradizionale crocevia di culture e di linguaggi artistici diversi, e decide pertanto di tornarvi periodicamente al fine di svolgervi attività artistica.

A Vietri sul Mareil Maestro Cargaleiro trasferisce una importante raccolta di proprie opere realizzate negli anni, tra cui piastre, sculture, piatti e 

pannelli ceramici che, unitamente a quelle di artisti italiani e stranieri da lui collezionate, costituiscono il nucleo del Museo  Artistico Industriale Manuel Cargaleiro, ubicato da inizio 2004 nello storico Palazzo dei Duchi Carosino. Successivamente, a metà del 2010, a causa di sopravvenute esigenze, il Museo trovò collocazione nella Villa de Ruggiero a Nocera Superiore (SA), già sede espositiva della Raccolta di Arti Applicate della Provincia di Salerno. In epoca più recente è stato trasferito nel Palazzo Tolla, sede del Municipio di Ravello.      All'interno del Museo della Ceramica di Villa Guariglia, curato e gestito dalla Provincia di Salerno nel cui pubblico patrimonio ricade l'intero complesso, è esposta la collezione di "azuleyos", dono del Maestro Cargaleiro (2002). Nel viale di accesso alla stessa Villa Guariglia il Maestro volle installare, nel 2000, il suo primo pannello ceramico dal titolo "Rosa rosae", con cui si apre una serie fortunata. Segue infatti il pannello all'ingresso di Amalfi nel 2002; a Ravello nel 2013 in piazzetta San Cosma e oggi ad Atrani. I Pannelli di Manuel Cargaleiro rappresentano il segno più eloquente del suo amore per la Costa d'Amalfi